Nuove pubblicazioni in arrivo!

A sorpresa, StreetLib ha scelto di pubblicare la versione cartacea del prequel di Darkness and Hope, “Per favore, uccidimi”. È un racconto breve ma intenso, finora edito solo in formato digitale, che potrà essere ordinato in cartaceo tramite Amazon. Sono davvero felice che anche gli appassionati della carta possano leggerlo!
Il terzo e ultimo capitolo della trilogia è pronto, siamo nella difficoltosa fase di formattazione del testo. Manca tutto il comparto grafico, perciò se avete suggerimenti e consigli per la copertina sono ben accetti!
Non ho ancora date precise per entrambe le pubblicazioni, ma direi che potete andare in vacanza tranquilli e vi aggiornerò con effetti speciali a ottobre! 🙂

Be Brave,
Angie

Link Amazon:

Darkness And Hope

Sorrow And Devotion

Fammi Volare- Rizzoli

Delusioni? Mai fermarsi

Ciao a tutti,

due parole veloci. ho revocato il contratto di pubblicazione con Lettere Animate per Sorrow and Devotion. Il motivo è semplice: una delle condizioni fondamentali che avevo posto era quella di avere al più presto la versione cartacea, ebbene, sono passati 10 mesi e oggi non mi sanno ancora dire quando la realizzeranno. Sembra incredibile ma anche la mia pazienza ha un limite. I patti sono patti e io avevo promesso ai lettori la copia cartacea. Ho quindi elegantemente lasciato che Lettere Animate si tenesse le royalties delle copie vendute e ho stracciato il contratto, che non essendo stato rispettato, per me non ha valore. Sono quindi al lavoro per pubblicare autonomamente Sorrow and Devotion, con la collaborazione di un bravo grafico che si sta impegnando moltissimo per l’immagine del libro, che sarà più vicina a quella di Darkness and Hope. Ci vorrà ancora un po’ di pazienza quindi, ma ce la faremo!

Nel frattempo, uscirà un mio romanzo breve di tutt’altro genere, per una casa editrice direi abbastanza conosciuta. L’uscita è davvero imminente e scriverò un post dedicato perciò non mi dilungo oltre!

Visto che molti me lo chiedono: no, non sto guadagnando nulla con i libri, anzi, ci rimetto. Pubblicare Sorrow and Devotion mi costerà parecchio e finora dalle case editrici non ho visto l’ombra di un centesimo di euro.Del resto, non scrivo per soldi così come non suono per soldi. Se fosse una professione ufficiale, forse verrebbe a mancare la spinta creativa, forse!

Le delusioni che questo settore (così come quello della musica) ti riserva a volte rischiano di farti sprofondare. Metti tutta la tua anima in un progetto e poi arriva il primo approfittatore a rovinare tutto.

Chi mi conosce, sa che ho passato un periodo veramente buio. Ma sono tornata.

Mai fermarsi. Siate coraggiosi!

Vostra, Angie.

Link Amazon

Darkness and Hope

https://www.amazon.it/Darkness-hope-Ediz-italiana-Angela/dp/8869120074

Pioggia e fuoco (romance, Delos Books)

https://www.amazon.it/Pioggia-fuoco-Passioni-Romantiche-Angela-ebook/dp/B01680FPS2

Riflessioni sul plagio

Devo scrivere questa cosa per evitare che mi corroda dentro. Una persona che ha letto in anteprima il mio secondo libro, non ancora pubblicato, mi ha “accusata” di aver plagiato un famoso libro, “Il signore delle mosche” di Golding.

Partiamo col dire che non avevo mai letto quel libro, l’ho fatto recentemente, per capire se l’accusa era fondata. “Il signore delle mosche” è un romanzo del 1954, parla di un gruppo di bambini che, a causa di un incidente aereo, si ritrovano su un’isola deserta da soli, un po’ come Lost. E qui cito pari pari Wikipedia, i sopravvissuti ”si mettono subito all’opera nel tentativo di auto-organizzarsi e governarsi con regole precise pur essendo senza alcun aiuto né controllo da parte di un’autorità adulta. Ma, molto presto, la loro vita si trasforma in un incubo infernale: qualcosa comincia a non funzionare più come dovrebbe, emergono difatti paure ancestrali del tutto irrazionali e comportamenti antisociali, da cui si sviluppa una vicenda che metterà a nudo gli aspetti più selvaggi e ‘bestiali’ della natura umana.”

La trama non ha nulla a che vedere con quella del mio libro, che si discosta molto anche nel genere, dato che è un paranormal romance. Mi sono sforzata di cercare qualche somiglianza con i personaggi, invece ho notato che uno dei protagonisti del libro di Golding, Piggy, ha parecchi tratti in comune con Chuck di Maze Runner, scritto da James Dashner. Piggy e Chuck sono due bambini grassocci, ingenui e vulnerabili, che si legano al più forte del gruppo in cerca di protezione. Una coincidenza ancora più eclatante è che Piggy e Chuck incontreranno la stessa amara sorte al fine del libro. Chissà se nessuno ha mai fatto questa osservazione a Dashner.

In ogni caso, nel mio libro non ci sono bambini, né personaggi con questi tratti psicologici. L’unica possibile somiglianza che ho trovato è la presenza di una coppia di gemelli, solo che nel Signore delle Mosche sono due maschi, nel mio libro sono due femmine.

Posso accettare ogni critica, se motivata, ma in questo caso penso che l’editor o non ha letto il mio libro oppure non ha letto quello di Golding.

Se giochiamo a “trova le somiglianze” leggete The Giver, romanzo di Lois Lewry del 1993 e poi Divergent di Veronica Roth, scritto nel 2011. Oppure prendete Battle Royale di Koushun Takami, 1996 e confrontatelo con Hunger Games, l’idea di fondo è la stessa, sembra una copia spudorata.

È pur vero che mentre scrivo non prendo spunto da nessun film o libro di mia conoscenza, ma è possibile che i miei gusti influenzino inevitabilmente le mie opere. In Darkness and Hope alcuni hanno riscontrato affinità con Buffy the Vampire Slayer, ma ciò non mi ha dato fastidio, al contrario, adoro quella serie, perciò lo considero un complimento.

Il mio secondo libro, Sorrow and Devotion, sarà pubblicato da Lettere Animate entro pochi mesi, vedremo se qualcun altro farà lo stesso paragone.

Questa volta me lo dico da sola: Be Brave.

Vostra, Angie.

Concorso- Solstice Blog Tour + Give Away!

In una di queste afose giornate che trascorro per la maggior parte del tempo tra le mura anonime dell’ufficio, ho avuto il piacere di pranzare con una scrittrice alla quale mi sento vicina. Il tempo di sederci a un tavolo e in due minuti avevamo già trovato almeno cinque libri che entrambe adoriamo, ed è stato feeling immediato! Oltre agli interessi artistici e a un’amica dall’umorismo vivace e sardonico, ci accomuna un genere letterario che amiamo scrivere e leggere.

Si alzi il sipario (e voi non potete capire quanto sia azzeccata questa espressione per lei), sto parlando di  C.E.A.Bennet, autrice del delizioso Young adult/ paranormal romance Solstice- l’incantesimo d’inverno.

Ebbene, il primo agosto è partito il Blog Tour di Solstice. I fortunati vincitori riceveranno una copia dell’ebook Solstice e per il primo e secondo posto, in aggiunta, un ebook a scelta tra cui il mio racconto “Per favore, uccidimi”.

Partecipare è facilissimo, trovate tutte le informazioni sul Blog Dolci&Parole http://dolcieparole.blogspot.it/

Sono oltremodo contenta della collaborazione con C.E.A. Bennet, alla quale auguro di cuore uno strabiliante successo!

manifesto date

News estive!

Ciao lettori!

Ho scoperto da poco Wattpad, una piattaforma dove si può leggere gratuitamente. Ho caricato il prequel di Darkness and Hope tradotto in inglese.

https://www.wattpad.com/myworks/44430715-please-kill-me

Si può scaricare la App e leggere su vari dispositivi, è carino!

Qualche aggiornamento: in autunno uscirà il secondo capitolo della saga, Sorrow and Devotion. Sarà disponibile in formato elettronico ( a grande richiesta!), ma gli affezionati del cartaceo potranno ordinare la loro copia senza problemi.

Sto lavorando per pubblicare anche il terzo capitolo conclusivo a breve distanza dal secondo, così potrete leggerli in sequenza.

Segnatevi sul calendario questa data: 6 ottobre. Sarà la data di uscita di un mio racconto chick lit per Delos Books! Si intitolerà “Pioggia e Fuoco”.

Vi ricordo inoltre che i miei libri sono presenti su Goodreads, dove potete votare e lasciare qualche commento. E per chi non l’avesse ancora visto, questo è il link del booktrailer di Darkness and Hope

Per il momento è tutto, vi auguro una fantastica estate, ci risentiamo quando le temperature si abbassano!

Vostra, Angie.

Upcoming News! Anticipazioni!

Cari amici lettori,

vi avevo preannunciato che avrei avuto delle notizie da darvi: sono tre (come i segreti di Fatima). Non è mia intenzione lasciarvi in trepida attesa, ma attendo io stessa delle conferme, perciò abbiate ancora pazienza.

La prima notizia riguarda un progetto ambizioso a cui tengo molto: la traduzione del racconto prequel in inglese. Ebbene, grazie all’impagabile aiuto di un grande uomo, cantante e amico di stirpe britannica, questa impresa è stata compiuta. Verso la metà di giugno, “Please, kill me” sarà disponibile in inglese in formato ebook, perciò preparate una lista di vostri amici che vivono all’estero per fare un po’ di pubblicità!

La seconda notizia riguarda la pubblicazione del seguito di Darkness and Hope, che si intitola Sorrow and Devotion (Dolore e Devozione). Qui dovrei fare un discorso un po’ più articolato ma riassumo per non annoiarvi. La pubblicazione in cartaceo era vincolata all’andamento delle vendite del primo libro e dato che i numeri non ci aiutano, Sorrow and Devotion prenderà un’altra strada: pubblicazione digitale con possibilità di stampa. Ve ne parlerò in un post dedicato quando avrò definito alcune cose.

La terza è una novità. Forse non tutti sanno che mi diletto a scrivere anche altri generi, ma al momento non ho ancora nulla di completo e pubblicabile, salvo per un paio di novelle romantiche. Una di queste ha catturato l’attenzione di un editore e sarà presto pubblicata. Non conosco ancora le tempistiche, ma vi terrò aggiornati.

Se qualcuno proprio non riesce a stare nella pelle, può scrivermi in privato per maggiori dettagli!

Grazie per il vostro sostegno.

Vostra, Angie.

http://www.amazon.it/Darkness-hope-Ediz-italiana-Angela/dp/8869120074/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1432219996&sr=1-1&keywords=angela+volpe

http://www.amazon.it/Per-favore-uccidimi-Angela-Volpe-ebook/dp/B00RKSCOA4/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1432219996&sr=1-2&keywords=angela+volpe

Seconda recensione di “Per favore, uccidimi”

Roberto Baldini ha colto l’essenza di questo racconto:

“Angela Volpe narra una storia di orrore e realtà, un misto di desiderio e paura, una vicenda che vi farà ribollire e ghiacciare il sangue al tempo stesso.

Sensualità, passione e dramma per una vicenda che vedrà rapidi capovolgimenti di fronte, una lotta interiore che non lascerà scampo a nessuno.”

Nemmeno io avrei potuto descriverlo meglio.

Ecco il link della recensione completa:

http://scrivoleggo.blogspot.it/2015/01/per-favore-uccidimi-di-angela-volpe.html

 

Siate coraggiosi.

Vostra, Angie.

 

Ps: il prezzo dell’ebook ora è 0,99 €

 

 

 

Intervista

Ciao!

Ecco il link per l’intervista del blog “If you have a garden and a library”, a cura della gentilissima Antonella:

http://ifyouhaveagardenandalibrary.blogspot.it/2015/01/intervistautore-9-angela-volpe.html?spref=fb

Il racconto “Per favore, uccidimi” si può scaricare in formato Epub e Pdf su tutti i siti (Amazon,Kobo etc), mentre Darkness and Hope è disponibile in formato cartaceo e potete ordinarlo direttamente dal sito dell’editore, Edizioni Creativa oppure nei vari store online (Inmondadori, Ibs…)

Buon fine settimana!

Vostra,

Angie

Me Vs EAP

Gli autori italiani sanno di essere in tanti, sperano ogni giorno di catturare l’attenzione di una casa editrice discreta e di riuscire a farsi leggere da qualcuno che non sia un parente. Tutto questo comporta pazienza, impegno e costanza. È così anche per me, un romanzo in edizione cartacea uscito da poco per una piccola casa editrice e un esperimento di self publishing in digitale.

Lotto quotidianamente per non farmi scoraggiare dal pessimismo dilagante e continuo a scrivere.

Poi un giorno apro un giornale e ci trovo un articolo che mi avvilisce.

È la celebrazione in pompa magna di un autore (non lo nomino rispetto) e un libro che sembra essere il caso editoriale dell’anno.

Premetto che quanto sto per dire non è volto a inficiare il talento dell’autore, né a metterne in discussione il valore.

Non sono una persona invidiosa dei successi altrui, al contrario, sono sempre felice di leggere articoli di apprezzamenti sugli autori italiani, ma c’è qualcosa che mi disturba in questa sviolinata: il libro in questione è stato pubblicato da un editore a pagamento.

E qui faccio il nome: Europa Edizioni.

Mi chiedo se il giornalista che ha scritto l’articolo sia a conoscenza del fatto che le case editrici a pagamento non leggono nemmeno i manoscritti, rispondono a tutti inviando la propria “proposta editoriale” con l’indicazione del “contributo” per la pubblicazione, che di solito si aggira tra i 1000 e i 3000€ (forse anche di più, chissà).

Nell’articolo si annuncia con uno squillo di trombe che l’autore parteciperà alle fiere di Torino e Roma, come fosse indice di merito! A quelle fiere possono tranquillamente partecipare anche gli editori a pagamento, tra cui, appunto, il Gruppo Albatros di cui Europa fa parte.

Ma attenzione, c’è di più! Si parla anche di “esportazione alle fiere di Francoforte, New York e Istanbul”. Beh, questo mi ha lasciata a dir poco basita, in quanto il libro in questione non è stato tradotto in inglese, perciò mi sembra improbabile che venga presentato in paesi esteri, ma forse, pagando si ottiene anche questo.

Questo mi rimanda a un’altra considerazione di vitale importanza per noi autori: la promozione.

La casa editrice a pagamento in questione sta spingendo sul web questo libro (che altro non è che l’assemblaggio di una fan fiction, ma qui si apre tutta un’altra argomentazione), con articoli dai toni urlanti e molto convincenti, che gridano al fenomeno, instillando curiosità in modo scorretto.

Una piccola casa editrice non lo fa. Almeno, secondo la mia esperienza. Se qualcuno ha esperienze diverse sono ben lieta di sentirle, ma per quello che vedo in giro, le case editrici si limitano a pubblicizzare i propri prodotti tramite i social e i loro siti. Invece a quanto pare questi furboni sanno come dominare il mercato e ingannare i lettori!

Ultimo appunto sulla distribuzione e qui aspetto i vostri pareri. Pare che questo libro sia disponibile sugli scaffali di tutte le librerie, ma è menzionata in particolare Feltrinelli.

Non ho verificato di persona, perciò non posso dare per certa quest’affermazione che arriva direttamente dall’autore, ma se è vero, è inquietante.

Credo di aver letto di qualche rapporto tra Feltrinelli e Albatros, ma non avendone le prove mi fermo qui e lascio a voi le amare conclusioni.

Questi editori a pagamento gettano fumo negli occhi e degradano il già ostico mercato editoriale.

È difficilissimo tirare avanti con onestà, sia per i piccoli editori che svolgono bene il loro lavoro, selezionando accuratamente i testi da pubblicare, sia per gli autori esordienti che vorrebbero essere riconosciuti per questioni di merito e non di denari.

Ed è qui che una come me si sente mortificata, piccola e senza speranze.

Fortunatamente, alleati di questa battaglia sono i blog letterari che non danno spazio (nella maggior parte dei casi) a romanzi pubblicati a pagamento, proprio perché, diciamocelo, chiunque abbia a disposizione una certa somma può pubblicare un libro!

È dunque una questione di etica e di rispetto verso chi lavora con onestà non pubblicizzare questi prodotti.

Ribadisco che questa non è una polemica personale nei confronti di un autore specifico, ma la domanda sorge spontanea: se questa persona è veramente così talentuosa, se il suo libro è davvero un “caso editoriale”, allora perché non è stato pubblicato da una casa editrice (anche piccola), free?

Forse si è preferita una scorciatoia, ammesso che lo sia.

Ringrazio con vivo e vibrante affetto i blogger che sostengono gli autori italiani e la piccola editoria.

May the Force be with you!